CHIAVI IN MANO 2019-02-25T16:59:56+00:00

Il progetto
Chiavi in mano

Un normale lavoro di ristrutturazione, inizia dal sopralluogo… Soddisfare le esigenze del cliente, è il nostro obbiettivo

ROBERTO TESTA

Un normale lavoro di ristrutturazione di un appartamento inizia con il sopralluogo nell’immobile da rinnovare. Insieme al cliente si cerca, dunque, di capire le sue esigenze e di dare un parere molto indicativo sul modo in cui si potrebbe trasformare l’immobile. A questo sopralluogo, dopo aver bene in mente ciò che si deve realizzare, segue una fase di preventivo al termine della quale, viene presentata una ipotesi di spesa al cliente. Se tale proposta viene accettata con favore si esegue un secondo sopralluogo con il nostro architetto il quale, rilevate sul posto le misure dell’immobile, inizia a stendere un progetto da presentare alla committenza. Tale committenza potrà a sua volta, suggerire eventuali modifiche.

A progetto approvato, il nostro tecnico redige una relazione e si da, dunque, inizio all’iter burocratico, consistente nella presentazione del nuovo progetto con le relative modifiche strutturali e della documentazione DIA corredata di tutti i documenti riguardanti l’impresa, vedi DURC. Trascorsi 30 giorni dalla presentazione di tale domanda presso le opportune sedi, si può dare inizio ai lavori veri e propri. Dapprima si instaura una fase logistica di un paio di giorni in cui si trasportano sul cantiere i materiali ed i mezzi necessari per dare il via all’opera. Nella seconda fase si attuano le demolizioni secondo progetto architettonico, fase questa, molto delicata, in cui si deve essere molto attenti a non danneggiare gli immobili vicini, le condutture idriche e tutto ciò che è di pertinenza. In seguito dopo aver portato a discarica tutti i materiali di risulta, inizia la fase di ricostruzione nella quale si segue con precisione il progetto e se necessario, vengono apportate delle modifiche per esigenze strutturali. Le nuove pareti vengono realizzate con tecniche di costruzione moderne e funzionali, usando nuovi materiali come i pannelli in cemento e argille che permettono una posa sicura e veloce e nuovi strumenti laser di allineamento e misura.

Una volta terminata la fase costruttiva delle nuove tramezzature, inizia quella impiantistica: vengono eseguite le tracce murarie per permettere il passaggio dei corrugati in plastica che serviranno a contenere i cavi elettrici necessari all’impianto elettrico e posizionate le scatole da frutto e derivazione, tutto secondo logica impiantistica. Nel frattempo, con l’ausilio dell’idraulico dell’impresa, vengono realizzati gli impianti di carico e scarico dell’acqua dei servizi e della cucina. Dopo la fase impiantistica si da avvio alla seconda fase costruttiva nella quale vengono realizzati i nuovi massetti a rapida essiccazione e la chiusura di tutte le tracce. Ultimata questa fase, si passa ad intonacare tutte le pareti e, successivamente, a rasarle e pitturarle con macchinario AERLESS. Si arriva, quindi, alla fase finale nella quale vengono montati i rivestimenti ceramici e i pavimenti ed effettuate tutte le pitture e le rifiniture necessarie quali il montaggio di infissi e porte, al fine di consegnare un immobile perfetto e funzionante in ogni sua parte.

Hai bisogno di aiuto?